lunedì 1 ottobre 2012

Carrie Underwood - Blown Away




"Blown Away"

 Dry lightning cracks across the skies
 Those storm clouds gather in her eyes
 Her daddy was a mean old mister
 Mama was an angel in the ground
 The weather man called for a twister
 She prayed blow it down

There’s not enough rain in Oklahoma
 To wash the sins out of that house
 There’s not enough wind in Oklahoma
 To rip the nails out of the past

[Chorus:]
 Shatter every window 'til it’s all blown away,
 Every brick, every board, every slamming door blown away
 'til there’s nothing left standing,
 Nothing left of yesterday
 Every tear-soaked whiskey memory blown away,
 Blown away

She heard those sirens screaming out
 Her daddy laid there passed out on the couch
 She locked herself in the cellar
 Listened to the screaming of the wind
 Some people called it taking shelter
 She called it sweet revenge

[Chorus:]
 Shatter every window 'til it’s all blown away,
 Every brick, every board, every slamming door blown away
 'til there’s nothing left standing,
 Nothing left of yesterday
 Every tear-soaked whiskey memory blown away,
 Blown away

There’s not enough rain in Oklahoma
 To wash the sins out of that house
 There’s not enough wind in Oklahoma
 To rip the nails out of the past

Shatter every window 'til it’s all blown away (blown away)
 Every brick, every board, every slamming door blown away (blown away)
 'til there’s nothing left standing,
 Nothing left of yesterday (blown away)
 Every tear-soaked whiskey memory blown away,

Blown away, blown away, blown away, blown away

sabato 22 settembre 2012

Il mio carro di fuoco corre ancora.


Chariots of Fire è un indimenticabile film inglese del 1981 con le eccezionali musiche di Vangelis. Una icona per un corridore.
Ieri sera volevo rilassarmi ed il destino invece mi ha messo di fronte al film Chariots of Fire in cui tra l'altro compare il Gonville e Caius College nella cui Hall ho fatto il cameriere per qualche mese. La mattina seguente, oggi, fatalità avevo una gara di corsa.

mercoledì 19 settembre 2012

venerdì 14 settembre 2012

Giovanni Scattone. La sottile linea di una vita cinica ed impassibile.


La nostra reazione di fronte ad una tragedia unana che può colpire il nostro prossimo è spesso indicatrice della qualità e della salute della nostra anima.

mercoledì 29 agosto 2012

Angelo di Carlo si è ucciso davanti al parlamento italiano. Voleva indicarci i suoi assassini.

L'attuale gregarismo di stampo cattolico è il rifugio della mediocrità. Solo gli isolati cercano la verità, e rompono con chiunque non la ami abbastanza. Solo l'individuo al momento può costruire una propria attrezzatura spirituale, sviluppando l'amore per il prossimo, questa forma suprema dell'energia vivente, che riempie il cuore dell'uomo. Il martirio che ha subito Angelo di Carlo in questi giorni ne è la prova.

La guerra vista attraverso il suicidio di una madre.

Gill Atherton felice con il figlio David.

Gill Atherton, madre di un soldato inglese di 25 anni caduto in battaglia in Afghanistan, si è suicidata all'età di 47 anni. La figlia ha dichiarato: "Mia madre non era più la stessa dopo la morte di David cinque anni or sono. Il dolore era diventato troppo grande. Non poteva più nominarlo senza scoppiare a piangere. Era impossibile per lei continuare a vivere." Questa è la guerra. Anche dal punto di vista di chi rinuncia alla propria vita. 
 

Nils Olof Wessberg e Karen Morgenson. Il loro paradiso nella natura.

Nils Olof Wessberg
C'è una storia da raccontare. Non ne ho trovato traccia in italiano. Una storia vera. C'era una volta uno svedese Nils Olof Wessberg e sua moglie danese Karen Morgenson.

La speranza è una trappola. Ci vorrebbe una rivoluzione.



Mario Monicelli. Ci vorrebbe la rivoluzione.

martedì 28 agosto 2012

Dentro di me c'è un'estate invincibile. All'aria condizionata dell'ufficio, preferisco la brezza marina.

Tramonto a Novalja, Isola di Pag (Croazia)
"Ad Agosto bisogna lavorare duramente." Tutte le volte che un datore di lavoro ha provato a contagiarmi con questa idea non mi ha più visto.

lunedì 27 agosto 2012

Razionalizzazione, il passe-par-tout di ogni politica di riduzione del personale.

Mi permetto di consigliare la lettura di un post "L'uomo che non c'era", un capolavoro letterario imperdibile a mio parere, in cui viene descritto brillantemente il processo che porta una multinazionale, impersonificata in un manager dagli inespressivi occhi azzurri e da uno sguardo gelido di ghiaccio,  a ridurre il personale. Il tutto dalla prospettiva quasi fantozziana di un dipendente sempre più evanescente "il cui problema è proprio essere la soluzione al problema del manager che deve operare i tagli". Il licenziato se ne andrà tra due ali di Bmw e Audi accorse per l'occasione nel piazzale dell'azienda a comunicare il "lieto" evento. Nel post si scopre come "Il destino di migliaia di persone di lingue, razze e religioni diverse, con differenti abitudini e molti sogni comuni, dipende da un gruppo di analisiti finanziari con camicie bianche a manica corta e occhialini con montatura da sfigato, che - divorando numeri su numeri - sputano poi la sentenza di morte per gran parte di quelle vite disperse in Europa, Asia e Medio Oriente." Gran finale, con "lo schiavo non ha altro da perdere, tranne le sue catene".

La diaspora bengalese nella fiera della diversità.

Un gang bengalese, denominata il Globe Town Massive nell' East London. I giovani bengalesi tendono ad unirsi in gang sviluppando una propensione al dominio del territorio di riferimento. Le gang dal culto del cellulare di ultima generazione.
Da quasi un anno vivo a Cambridge, un tiro di schioppo da Londra.

sabato 25 agosto 2012

Quei politici cattolici votati dagli italiani che da 30 anni rovinano l'Italia.

Teresio Delfino (Udc) deputato da 25 anni.
Mario Tassone (Udc), deputato per un totale di 34 anni.
Pier Ferdinando Casini (Udc) deputato da 29 anni.

mercoledì 22 agosto 2012

Se salta il debito USA.

Alberto Sciretti salta in Cornovaglia (UK) 20-08-2012
Se salto io non succede niente e chi se ne frega. Se salta il debito USA è diverso.

domenica 19 agosto 2012

Angelo di Carlo, classe operaia va in paradiso.

Alberto Sciretti, in esplorazione in Cornovaglia 19-08-2012
Mi trovo in Cornovaglia (UK) per una vacanza di una settimana. Sono felice. Cambio hotel tutte le sere per non perdermi proprio niente. Sto scoprendo una terra di favole e saghe, baie e castelli, falesie e brughiera, scogliere granitiche e schiumose insenature. Sono felice, ma non posso non dimenticare. Prima di partire ho scritto "La Primavera italiana, se non ora quando?". Stasera, ho appreso che quell'operaio precario, Angelo di Carlo è morto. Lavorava a chiamata. Se la classe operaia va in paradiso, bisogna che qualcuno vada pure all'inferno.

Sharing