lunedì 25 aprile 2011

25 Aprile 2011, ma ci siamo veramente liberati? J'Accuse l'Italia.

Cosa festeggiamo se non siamo ancora liberi. Non ci siamo ancora liberati. Certo Mussolini non c'è più. Ma c'è il suo cane che ringhia ed è il ministro della Guerra. Mussolini è vero non c'è più, ma c'è il suo portavoce al ministero del Bipensiero. Gli aspetti più subdoli del fascismo permangono ancora nell' animo dell'italiano medio (mediocre) e sono rappresentati dai valori del partito dell'Amore: l'omogeneizzazione, la standardizzazione del pensiero, il bisogno sfrenato di uniformarsi e conformarsi, il tradizionalismo, l'individualismo egoista, il culto dello stato cattolico e della famiglia ipocrita (bunga bunga), l'arricchimento personale in regime di monopoli e in regime di stupidità del popolo, la furbizia e la scaltrezza, la manipolazione della comunicazione di massa, vagonate e vagonate di Ipocrisia e Noia, la venerazione dell'effimero e del mediocre, servilismo e cieca obbedienza, l'incapacità di provare vero amore ma solo affetti superficiali, falsi appagamenti. Per questo, e molti altri motivi, applaudiamo ancora oggi nei salotti televisivi i vari onorevoli Mussolini. Per questo, considero i pacifisti come Vittorio Arrigoni i nuovi partigiani contemporanei. J'accuse Italia.

Se la nostra società è sempre più giusta, perchè sono aumentati i giovani emarginati, un nuovo esercito invisibile? Perchè i giovani non sognano più? Perchè?

1 commento:

fly in a kayak ha detto...

come ci sono finita sul tuo blog MISTERO mi è piaciuto....ciao, non commento il post ma il contenuto del tuo blog

Sharing