domenica 21 ottobre 2012

Caccia al bambino. Fermate questa barbarie!

Questa immagine ha disgustato il mondo. In Sud-Africa un cacciatore razzista posa nei pressi della sua preda, un bambino di  colore (non si sa se l’immagine sia reale, sia un fotomontaggio o ci sia un accordo con il bimbo). 
In Italia le cose non vanno meglio. In 35 giorni effettivi di caccia, dal 1 settembre al 20 ottobre, le armi dei cacciatori, hanno ucciso 13 persone, tra cui un bambino, e ne hanno ferite 33, tra cacciatori e non. E' quanto emerge dall'analisi dei dati dell'Associazione Vittime della caccia. Senza contare, ancora, precisa l'Associazione in una nota, ''gli innumerevoli fatti che hanno avuto un epilogo fortunato: sono i casi di minacce, prepotenze, spari andati a vuoto, intimidazioni ecc. da parte di "legali detentori di armi ad uso caccia" contro altre persone. (fonte ANSA http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2012/10/21/Incidenti-caccia-13-morti-35-giorni-_7666065.html )

La Federazione Nazionale della Caccia ha scelto il suo manifesto più VERGOGNOSO



3 commenti:

Anonimo ha detto...

Secondo me il post della federazione nazionale della caccia nn è per niente vergognoso

Unknown ha detto...

Il male che fai torna indietro.Ai cacciatori ,psicopatici legalizzati,auguro di morire ammazzati come ammazzano delle creature meravigliose che dovrebbero essere solo osservate e protette.Psicopatici,sono solo dei psicopatici.

Anonimo ha detto...

I cacciatori devono crepare

Sharing