martedì 8 maggio 2012

Sei Gay? Comportamento intrinsecamente cattivo dal punto di vista morale secondo Papa Ratzinger.

Il documento De pastorali personarum homosexualium cura (Cura pastorale delle persone omosessuali), emanato dalla stessa Congregazione per la dottrina della fede nel 1986 a firma dell'allora cardinale Joseph Ratzinger, attuale Papa, recita: « Occorre invece precisare che la particolare inclinazione della persona omosessuale, benché non sia in sé peccato, costituisce tuttavia una tendenza, più o meno forte, verso un comportamento intrinsecamente cattivo dal punto di vista morale. Per questo motivo l'inclinazione stessa dev'essere considerata come oggettivamente disordinata ». Lo stesso Papa ha successivamente definito pubblicamente l'amore omosessuale come « forma debole e deviata di amore ». Il video, qui di seguito, é un altro documento, un'altra storia.


Shane e Tom sono stati fidanzati per sei anni. Hanno convissuto, comprato una casa, costituito un'azienda e, infine, avevano anche progetto di sposarsi, quando ciò sarebbe stato possibile nello Stato della California. Non ce l'hanno fatta, perché Tom Bridegroom, giovane attore e presentatore, è morto all'età di 29 anni, il 7 maggio del 2011, cadendo da un tetto mentre scattava delle fotografie. La sua storia è raccontata in un commovente video, “It could happen to you” (“Potrebbe capitare a te”) realizzato dal compagno, per celebrare il primo anniversario della sua scomparsa e per denunciare tutte le difficoltà incontrate dopo quel drammatico 7 maggio. A partire dall'ostilità dei genitori di Tom, che non avevano mai accettato il suo orientamento sessuale. Avevano persino cercato di mandarlo da un medico e il padre lo aveva minacciato con un fucile. Dopo il tragico incidente, la madre ha preteso che il corpo fosse sepolto nell'Indiana. Lo Stato dal quale Tom era fuggito, per andare a vivere con Shane in California. La madre ha anche chiesto (e ottenuto) che le fossero restituiti i suoi oggetti personali. “Per il governo, io e Tom eravamo coinquilini”, denuncia oggi Shane, che non ha neanche potuto prendere parte al suo funerale. Uno dei familiari di Tom gli aveva fatto capire che se fosse venuto, sarebbe stato aggredito dal padre. Lo ha potuto rivedere solo tempo dopo la morte, andando a visitare, in segreto, la sua tomba. Oggi Shane ha aperto una pagina Facebook in onore di Tom (i suoi genitori hanno fatto cancellare quella del figlio), invitando tutti a battersi per garantire alle persone omosessuali pari diritti. “Se io e Tom avessimo avuto il diritto di sposarci, molte cose sarebbero state diverse”, dice Shane. “Ho bisogno di combattere per ciò che ritengo giusto e forse tutto questo è accaduto per aprirmi gli occhi. Non aspettate che sia troppo tardi. Combattete per i vostri diritti”.

4 commenti:

LupoArgento ha detto...

Ciao! Non vengo spesso sul tuo blog, ma è sicuramente tra i piu' interessanti e innovativi,questo video è commovente è descrive esattamente la situazione di noi gay,quello che nel 2012 dovrebbe essere chiaro è che ognuno deve essere libero di amare chi vuole l'importante è lasciare qualcosa di positivo quando non ci saremo piu', ti consiglio di vedere un film che è al tempo stesso meraviglioso e sconcertante sto parlando di Latter Days ( la cui scheda è qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Latter_Days_-_Inguaribili_romantici )che parla proprio di questo sicuramente i problemi ci sono e vanno risolti ma non bisogna perdere la speranza per vivere ed essere parte del mondo, un altro film che ti consiglio è Were the world is mine ( scheda in inglese disponibile qui http://en.wikipedia.org/wiki/Were_the_World_Mine ) riadattamento del capolavoro di Shakespeare "Un sogno di una notte di mezza estate" vi è da dire che anche nel mondo cattolico le cose stanno cambiando nell'Agesci gli scout stanno discutendo sull'argomento sull'opportunita' o no di avere capi gay , l'associazione dopo un dibattito interno è giunta ad una conclusione che non importa se siano gay o meno ma che siano buoni capi scout in grado di insegnare e valorizzare le persone che partecipano all'associazione come riporta questo articolo del Fatto Quotidiano: http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/10/scout-parte-seconda-appello/225639/
Anche a destra le cose stanno cambiando come recentemente dichiarato da Galan intervistato dalla radio dichiarandosi non solo a favore del matrimonio e dell'adozione ma che il suo partito ha una posizione vecchia degli anni '50
P.s.
mi domandavo se qualche volta ti andrebbe di scrivere un articolo congiunto tra i nostri due blog su un qualsiasi argomento di comune interesse ( come ad esempio la montagna).
Ciao e grazie.

Alberto Sciretti ha detto...

Il livello di civiltá raggiunto da una societá si puó misurare analizzando il modo in cui tratta le proprie differenze e minoranze. In Italia una coppia dello stesso sesso non detiene un riconoscimento sociale e quindi un mero diritto all'esistenza. Semplicemente per lo Stato non esiste. Questo non solo é vergognoso, ma rende l'idea di come il nostro Paese, imprigionato nella ragnatela del cattolicesimo medioevale, stia involvendo.

Per quanto riguarda la possibilitá di scrivere un articolo congiunto, preferirei valorizzare la differenza. "Radio Mosca", con i comunicati congiunti lascia il tempo che trova. Se due voci diventano una, una si perde. Un caro saluto. alberto

LupoArgento ha detto...

E' vero quello che tu dici che di diritti per una coppia dello stesso sesso non hanno diritti se pensi che lo scorso luglio l'Udc contribui alla bocciatura della legge sull'omofobia per motivi "incostituzionali", solo alcuni politici sono piu' integralisti della Chiesa stessa( che comunque ha le sue colpe) per poi essere nel privato Gay a tutti gli effetti,ma la sentenza recente della Cassazione ha posto un problema mai posto da nessuna associazione o da altri soggetti , è stata la semplice iniziativa di due persone nel lontano 2002 a portare a questa storica sentenza:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2012/03/15/visualizza_new.html_132770235.html la situazione rispetto al primo Gay Pride italiano è decisamente cambiata con piccoli passi come la presenza di gay ad alcuni spettacoli sia come conduttori che come ospiti di trasmissioni televisive( c'è stato il primo uomini e donne Gay fatto da una televisione locale e trasmesso sul web in tutta Italia ha avuto un successo strepitoso) ,nella societa ' civile c'è sicuramente un problema di omofobia( piu' accentuata nei piccoli centri) ma la situazione sta cambiando in positivo se prima non c'eravamo ora esistiamo anche nelle discussioni politiche.
Ti ringrazio per avermi risposto. Un saluto.

Lucrezia Battistotti ha detto...

Non trovo per niente giusto che delle persone non si possano amare anche se sono dello stesso sesso.
è un video commovente e ciò che è scritto sotto fa pensare a quanto siano "cattive" e stupide certe persone. Tutti devono avere la possibilità di amare chi vogliono e quando vogliono.

Sharing