mercoledì 2 giugno 2010

Riprendere le avventure

"Studiavo diciannove ore al giorno, fin quando non sostenni l’ultimo esame. Non volevo assolutamente più vedere libri. Non c’era che un’unica cura che mi potesse guarire, ed era riprendere le avventure." (Jack London)

Ci tengo ad aggiornare il blog, mantenendolo fresco e vivace, soprattutto per le persone che sono ancora vive. Ma le ferie estive esistono anche per un blog, a maggior ragione per questo che incita ad alimentare con emozioni la propria anima  attraverso un contatto diretto con la natura. Direi quindi che sia il caso di togliere l'elettricità al blog che consuma inutilmente e di andare a caccia di emozioni. Riprenderò a postare a fine Settembre 2010, sempre che vagabondando tra le stelle non mi perda. Buona Estate, guardate il firmamento e fatevi guidare dalle stelle più belle.  

2 commenti:

Sciretti Alberto ha detto...

Una riflessione. In questi giorni gli operai di Pomigliano sono stati accusati dall'imprenditore Marchionne di mancanza di serietà e diligenza professionale per aver scioperato, perdendo quindi il diritto alla retribuzione, durante la partita della Nazionale di calcio. Scrive CARLO MARIA CIPOLLA in "Storia economica dell'Europa pre-industriale", Il Mulino, Bologna, 1997 p. 95, che se si osserva la bellezza e la perfezione di tanti prodotti dell'artigianato dell'Europa pre-industriale non si può sfuggire all'impressione che l'artigiano del tempo trovasse nel proprio lavoro un gusto, una soddisfazione e un senso di dignità che sono purtroppo estranei alle alienanti linee di montaggio dei complessi industriali d'oggigiorno". Questo per dire, che bisognerebbe avere più rispetto per l'operaio che lavora alla catena di montaggio, cercando piuttosto di stimolare lo spirito di collaborazione, il senso di onestà, la tolleranza, lo spirito di sacrificio di iniziativa, la perseveranza, la curiosità intellettuale e sperimentale.

neairene ha detto...

Buone vacanze, e grazie per le tue riflessioni

Sharing