martedì 9 marzo 2010

Renato Brunetta candidato Sindaco a Venezia

Ecco il mio video sulle elezioni comunali a Sindaco di Venezia.

Una persona umile, prima di tutto. Rispettosa, modesta e semplice. Almeno a me ricorda Maria Teresa di Calcutta mentre soccorreva i malati e i bisognosi. Un venditore ambulante che ha mancato per un soffio, a suo dire, il Premio Nobel e che in politica si è adoperato per non fomentare il populismo più becero. Persona precisa e discreta nelle dichiarazioni stampa, ha contribuito a rasserenare il clima politico di questo paese.

Adesso, stà arrivando a Venezia riprendendo idee geniali quali la translagunare e sogna una Nuova Venezia.

Renato, a Venezia non sprofonderai, tu galleggi sempre!

QUESTE ELEZIONI SONO UN BASTONE NELLE MANI DEI CITTADINI

7 commenti:

Stradella ha detto...

Allora: domanda generale: come mai i politici sono sempre più delle nullità umane e intellettuali(soprattutto), cosicchè viene da chiedersi: ma come è possibile? il fatto è che la vita pubblica è ormai ridotta ad un teatrino di maschere senza più nemmeno carattere proprio se non dei tratti stereotipati..maschere da commedia dell'arte , appunto. marionette da alzare e far cadere a piacimento sputtanandoli quando necessario quando resistono ad essere fatti fuori..vedi berlusconi. che non se ne va nonostante le implicite sollecitazioni di scandali fomentati ad arte, e così tutti gli altri: scandali a sfondo sessuale, economico, criminale vero e proprio ecc. ecc. Chi manovra i fili è in realtà nascosto e spesso è adirittura sconosciuto. Criptocrazia per l'appunto. Kafka docet. Chi detiene le vere leve del potere, bancario, soprattutto, non compare mai e manda avanti dei poveri frustrati con la mania di grandezza che poi in genere vengono fatti sputtanare quando resistono ai rimaneggiamenti; ovvio : erano stati scelti ricattabili apposta per essere poi piu facilmente controllabili. Grandi sputtanatori professionali come travaglio e grillo rappresentano proprio il braccio sputtanante del potere vero detenuto per lo più da chi controlla le leve del potere economico.banche. multinazionali. trafficanti mafiosi dei piu vari livelli, nazionali ed internazionali.

Sciretti Alberto ha detto...

Maschere da commedia dell'arte... Immagine efficace nella prima parte del commento. Non sono d'accordo con la seconda parte, sulla Criptocrazia.

Stradella ha detto...

cioè non pensi che chi ci governa davvero sia nascosto....il tutto meriterebbe un confronto davanti ad un buon bicchiere...di quel buono..(sensa metabisulfiti zontai dopo, pa intenderse..) seguito magari da un bella discussione violenta ..de quele da imbriagoni, magari ahahahaha...
alla prossima

alfredo

Sciretti Alberto ha detto...

Prova a leggere http://www.sciretti.it/2010/03/cittadino-dellitalianistan-anno-2010.html , dove forzatamente traspare il fatto che una persona controlla direttamente o indirettamente tantissimi settori dell'economia e non solo, quasi tutti considerati strategici. Ha senso ipotizzare che "ci governa sia nascosto" o ad una regia occulta? Secondo me la verità è lì davanti ai nostri occhi, sta ad ognuno di noi coglierla.

Stradella ha detto...

Ma si ma si certo, il Berlusca è qui in Italia un gran problema, è uno che di potere ne ha certo parecchio e per giunta partecipa in prima persona a quel potere bancario che di fatto è il vero detentore del potere, assieme alle multinazionali mediatiche, energetiche, farmaceutiche, alimentari, agricole.
Io credo tuttavia che ciò che appare sia in realtà più di ciò che è in realtà. Secondo me Draghi ha più potere di Berlusca, e nessuno organizza delle No Draghi day...berlusca uno degli ultimi Gattopardi politici che hanno ANCHE un gran potere effettivo. Secondo me dietro ai vari Di Pietro, Travaglio, Grillo hanno dietro grandi potentati economici che cercano di sostituire i vecchi. Alla fine si accorderanno e vi sarà un finto conflitto di potere come c'è stato con Tangentopoli con avvicendamento di Marpioni e finto conflitto politico, o meglio qualche battibecco per giustificare agli occhi dei più la sostituzione. E che volevi dicessero? ecco me ne vado questi sono i miei successori? vi è stato un po' di bisticcio, certo..si sa . Il partito del controllo finanziario ha dalla sua tutti coloro che contano, compreso il delinquente di Prodi che ha completamente privatizzato la Banca d'Italia che ora è quasi totalmente delle banche private. Pasolini diceva: questi (i politici contemporanei a lui) verranno processati, ma sarà già tardi. Ci saranno allora i nuovi pronti a sostituirli (vedi tangetopoli) . Cosi adesso il berlusca prima o poi se ne andrà , anche per limiti di età, e i nuovi servi del potere vero, efficientisti, non piu corrotti perchè già servi efficienti, sono li pronti a sostiturlo. Chi è meglio ? chi è piu pernicioso? c'è l'imbarazzo della scelta? Le sinistre? quelle vere distrutte o impotenti. Quelle attuali corrotte , massoniche, e funzionali al tutto. Che fare? devo pensarci....ciao....................ahahahahah

Sciretti Alberto ha detto...

Pochi giorni dopo questo video Renato Brunetta ne ha postato uno suo.. Il video fa venire la pelle d'oca.. dice di scegliere Venezia per Amore con gli occhi gonfi di pianto..http://www.youtube.com/watch?v=g1t88tMcvqI

è da pella d'oca..parla delle ole delle persone sulle rive mentre passa il suo motoscafo. Dice anche con gli occhi gonfi di pianto patetico che lui poveretto sul motoscafo si vedeva a malapena..

Ho i brividi.

Stradella ha detto...

caro mio...all'assurdo non c'è fine...io mi trovo sul profilo di Facebook quello di Brunetta sindaco. Lo cancello scrivendo: OFFENSIVE. resta il problema che ti ho già posto. con chi allearsi? con chi mettersi per combattere e non sentirsi dei vermi di fronte a tutto questo...
forse ho trovato qualcosa ma è poco, e ci sono delle cose che mi lasciano perplesso. dacci un occhio se hai tempo: www.movisol.org . fa capo al senatore americano democratico Larouche; uno che ha pagato di persona per le proprie idee, ma, ti ripeto, ci sono delle cose che mi lasciano perplesso...

Sharing